La Casa Modigliani a Roma? A sostenerla c’è un sigaro... 3065 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/07/2018
Experiencing urban art: in mostra al Rufa Space, i lavori degli studenti dell'Accademia
18/07/2018
Che forma hanno i sogni? Al Chiostro del Bramante, la mostra curata da Danilo Eccher
18/07/2018
Una lettera di minacce, con foto di Hitler, è stata recapitata ad Adachiara Zevi
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

La Casa Modigliani a Roma? A sostenerla c’è un sigaro...

   
   
 
pubblicato

Il Sigaro Modigliani
Il modo migliore per celebrare la nostra identità, la nostra storia e l'inconfondibile stile italiano è attraverso ciò che sappiano fare meglio, i sigari. La nostra ultima creazione è un omaggio a un grande artista toscano, famoso in tutto il mondo”.
Chi parla è Aurelio Regina, presidente di Manifatture Sigaro Toscano, e l'artista di cui parla è Amedeo Modigliani. L'azienda ha infatti appena presentato la sua nuova creazione, il Sigaro Modigliani, che va a completare una trilogia che comprende anche Garibaldi e Soldati.
Cornice della presentazione il quattrocentesco Palazzo Taverna, nel centro storico di Roma, sede del Modigliani Institut Archives Légales Paris-Rome. Per sostenere la realizzazione della Casa Modigliani, Manifatture Sigaro Toscano ha scelto di dare rilievo alla personalità dell'artista livornese e a quanto ha rappresentato la sua arte attraverso un sigaro a lui dedicato, “caratterizzato da un gusto morbido, realizzato solo con tabacco Kentucky e stagionato sei mesi”.

articoli correlati
Risolto! Al Modigliani Institut di Roma la soluzione del giallo del “Bianco di Titanio”...
Roma, sede definitiva a Palazzo Taverna per il Modigliani Institut Archives Légales

[exibart]
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Amedeo Modigliani, Aurelio Regina
 

3 commenti trovati  

28/04/2010
Alfonso Giannone, Casale Marittimo (PI)
Onore a Roma che ha fatto, grazie a Veltroni, quello che avrebbe dovuto fare Livorno.
Ben ha fatto a raccogliere gli Archivi e la storia di Amedeo Modigliani. Grazie Roma in ogni caso.


28/04/2010
dario cusani, roma
http://www.dariocusani.com
sempre delicato l'abbinamento tra business ecultura dato che la Manufattura Sigaro Toscano non caccia soldi per beneficienza, ma vuole un ritorno economico perchè l'investimento renda. E questo è compresnibile, ma anche la necessità di onorare la memoria di un artista ha le sue esigenze e sono d'accordo che è assurdo fare un'iniziativa a roma senza aver prima fatto qualcosa a Livorno nella sua casa natale. Ma è anche vero che se i livornesi se ne fottono....Dice un proverbio "comunque fai, fai male"!!!

28/04/2010
Alfonso, Casale Marittimo
"Cara Italia !" si dice ripetesse Modigliani prima di morire.
Possibile che non si possa fare giustizia della memoria dei nostri grandi onorandoli nelle case e nei luoghi dove sono nati con ammirazione ed affetto ?
La casa, dove Modigliani è vissuto, è chiusa ed abbandonata; la città dove è nato non è oggi disponibile a gestirne la memoria, non è stata capace di curare il centenario della nascita ed anzi si è resa ridicola nel mondo intero con le famigerate teste, si è fatta portare via l'Archivio Legale, che ora stato trasferito a Roma, possiede solo un modesto paesaggio dell' artista da ragazzo.
E' proprio vero che la nostra cultura va in fumo come un sigaro toscano, promozionato dall'Archivio con il nome "Modigliani".


Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram