Ebano, frassino o noce? L’ultima di Matteo Ragni sono gli occhiali di legno 3048 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/06/2019
Tracce di assenza. All'Hotel Hilton Molino Stucky di Venezia le opere di Mimmo Catania
19/06/2019
Ad Alberto Angela la laurea honoris causa dell’Università Suor Orsola di Napoli
19/06/2019
Flaminia Bonciani e i colori degli anni ’80, al RUFA Space
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Ebano, frassino o noce? L’ultima di Matteo Ragni sono gli occhiali di legno

   
   
 
pubblicato

76495
Che sia un designer eclettico non c'è dubbio, ma finora il legno l'aveva utilizzato solo per progetti "canonici”, al limite per qualche bancone di bar. Ultimamente lo si è visto all'opera a Rovereto, dove ha progettato la nuova caffetteria di Casa Depero, e per il Salone del Mobile, a Milano, con l'allestimento del Camparitivo, bar all'interno del giardino della Triennale.
Ora Matteo Ragni riesce a stupire ancora, perché con il legno ci realizza... una linea di occhiali da lettura. Si chiamano W-eye, sono privi di cerniere, realizzati con la collaborazione di Doriano Mattellone e del laboratorio di ricerca Mawood; lanciati da qualche mese, ora hanno raggiunto il palcoscenico globale con la presentazione alla fiera Silmo di Parigi. Flessibilità, resistenza e leggerezza sono garantite dalla costruzione, che mette insieme strati di legno con altri di alluminio.

articoli correlati
Spoleto Design Workshop, in cattedra in Umbria anche Matteo Ragni
Depero, Matteo Ragni e il nuovo Caffè del Mago. Ecco le immagini live from Rovereto
design_interviste - Notcom. Estetica metropolitana

[exibart]
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Doriano Mattellone, Matteo Ragni
 

1 commento trovato 

04/10/2010
ezio, italia
http://occhialejazz.exibart.com
M O L T O B E L L I

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram