Tipi da spiaggia. Anzi, da “Demanio Marittimo.Km-278”. Torna la quarta edizione della lung... 3061 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/07/2019
A settembre, a Roma apriranno le porte di una nuova Fondazione
19/07/2019
Addio a Mattia Torre, raffinato autore di teatro e tv, padre della serie Boris
19/07/2019
Il segreto di Stonehenge? Secondo un recente studio, era il lardo
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Tipi da spiaggia. Anzi, da “Demanio Marittimo.Km-278”. Torna la quarta edizione della lunga notte dell’arte a Senigallia

   
   
 
pubblicato

DM.KM-278, progetto allestimento SOCIAL_NETWORK

Architettura, arte, design, stret food e impresa a formare una community "Adriatica”, in 12 ore, sul litorale marchigiano di Senigallia. Domani sera torna la quarta edizione di "Demanio Marittimo.Km-278”, a cura di Cristiana Colli, dove dal tramonto all’alba si alterneranno generi e sapere in una serata ormai decisamente consolidata e partecipativa, in collaborazione con il MAXXI e la rivista Mappe. 
Tra i punti di forza che arrivano a Marzocca di Senigallia, ci saranno anche molti dei protagonisti della Biennale d’Architettura di Venezia, entrambe prodotte dal MAXXI: - emblema dell’eccellenza italiana e adriatica che si confronta con il mondo - e si raccontano due mostre che parlano della nostra architettura all’estero. Si tratta di "Piccole Utopie. Architettura italiana del terzo millennio tra storia, ricerca e innovazione”, ed "Erasmus Effect”, che abbiamo visto lo scorso inverno tra le sale di via Guido Reni. Ma ci sarà spazio anche per i dibattiti, e tra gli altri si parlerà di Monditalia, mentre Emilia Giorgi, curatrice di una sezione del Padiglione Italia, condurrà il un talk su alcuni dei Padiglioni della Biennale, dall’interessante Crimson Architectural Historians (Gran Bretagna), a  Eva Franch (rappresentante per gli USA) 
Giovani artisti affidati invece alla curatela di Andrea Bruciati, che presenta la performance inedita "Mutatosi in una pioggia d’oro: Painting as Performance”, dove saranno in scena alcuni artisti provenienti dall’intero bacino adriatico, da nord a sud e da un lato all’altro: Paola Angelini,Thomas Braida, Lorenzo Morri, Barbara Prenka. Non è finita, perché ci sono anche i video: "Le lacrime degli eroi: arte in movimento per una nuova idea di scultura”, è il progetto curato da Bruciati insieme a Eva Comuzzi e ideato per ArtVerona 2013 e che qui viene riproposto con Simone Berti, Paolo Chiasera, Gianluca e Massimiliano De Serio, Michael Fliri, Francesca Grilli, Orestis Mavroudis, Marzia Migliora, Ottonella Mocellin / Nicola Pellegrini, Nicola Ruben Montini, Marco Noris, Paolo Piscitelli, Luigi Presicce, Moira Ricci, Marco Strappato, Davide Mancini Zanchi.
Poi il design, che tra le altre iniziative propone un omaggio a Massimo Vignelli e la proiezione in anteprima di Design is one. Lella e Massimo Vignelli, in collaborazione con Milano Design Film Festival, per ricordare una coppia centrale della storia italiana e internazionale della grafica, del design e dell’architettura. 
Non basta? Bene, allora immergetevi un poco nella storia locale con "La meravigliosa storia del capodoglio spiaggiato di Marzocca” che racconta di un cetaceo ritrovato proprio sulla spiaggia di Demanio Marittimo negli anni ’30, salvato e portato a Reggio Emilia per essere esibito come mostro marino e in seguito imbalsamato e collocato nel Museo Civico di Reggio Emilia, e a parlarne saranno proprio la direttrice Elisabetta Farioli, con l’architetto Italo Rota e lo scrittore Ermanno Cavazzoni. Veniamo poi ai giovani: quest’anno ad allestire la spiaggia come "social network” sono Andrea Tabocchini e Matilde Mellini, mentre nuovo spazio per questa edizione 2014 lo avrà lo street food, perché se è vero che l’occhio vuole la sua parte non è da meno la pancia, in una notte che si prospetta lunghissima: il giovane chef Davide Won offrirà al pubblico il suo piatto "Il lusso della scarpetta” premiato da una giuria presieduta da Moreno Cedroni e Mauro Uliassi e poi, dulcis in fundo Pizzaiuolo on the road, un progetto di Giovanni Mandara nato nel 2011 che ha portato la pizza di qualità in viaggio per l'Italia e all'estero e che a Marzocca ne offre una versione speciale, la margherita fatta con acqua di mare. Insomma, ce n’è per tutti e a volontà. Appuntamento al calar del sole, domani.
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram