Come disegnare il progetto della vita? Al via la terza edizione di Brera Design Days 3078 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
17/12/2018
La consacrazione dei manga, in una grande mostra al British Museum
15/12/2018
A Milano, le case dei libri. Vendita, scambio e mostra, sul filo dell’arte
14/12/2018
L’universo in bottiglia. Ilaria Vinci si aggiudica l’ottava edizione del Menabrea Art Prize
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Come disegnare il progetto della vita? Al via la terza edizione di Brera Design Days

   
   
 
Come disegnare il progetto della vita? Al via la terza edizione di Brera Design Days
pubblicato

Pensare alla propria vita quotidiana in termini di approccio progettuale e creativo, non solo è possibile ma è auspicabile, in qualsiasi campo e a qualunque età, a patto di far entrare in gioco la sperimentazione e anche l’imprevisto, almeno secondo Bill Burnett e Dave Evans, autori del libro di culto Design Your Life. Ed è proprio questo il tema di Brera Design Days, festival ideato e curato da Cristian Confalonieri e Paolo Casati, fondatori di Studiolabo e Brera Design District, che per la sua terza edizione promette numeri di rilievo: 36 talk, 12 workshop, 145 ospiti, 11 mostre, 23 spazi coinvolti nel distretto di Brera. Sette giorni, dal 12 al 18 ottobre, per indagare le relazioni del design con la progettazione, le politiche urbane, la grafica, l’industria 4.0, il coding e i trend. 
Il 12 ottobre, alla Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, un focus su "Airbnb Plus: case che raccontano storie”, da non perdere, il 13 ottobre, la serie di talk nella Microsoft House, in cui si parlerà di algoritmi, processi decisionali, creative working e dell’utilità dell’inutile. Ancora il 13 ottobre, al Luiss Hub for makers and students, "Coding for kids”, programmazione informatica rivolta ai bambini che, con il coding, potranno cominciare a imparare i concetti base di informatica e del pensiero computazionale, giocando. 
Tra le mostre in programma, "Beato Design”, in collaborazione con il Museo dei Madonnari di Grazie di Curtatone, con sei artisti di strada che proporranno la loro interpretazione di altrettanti progetti di design, lungo le strade di Brera. Il 12 ottobre, alla Microsoft House, aprirà anche "L’utilità dell’inutile-Il design italiano snobba il design thinking?”, a cura di Valentina Auricchio e Francesco Zurlo, con il supporto di Serena Leonardi e Martina Rossi, incipit per una riflessione sul metodo, sulla relazione con i maestri del passato e l’attuale fenomeno del design thinking. 
Qui il programma completo.
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram