Con le residenze del Resort di Antonello Colonna, l’arte arriva nelle campagne romane 3100 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/05/2019
Ai Weiwei mette a dura prova la Kunstsammlung di Dusseldorf
17/05/2019
Artists Development Programme 2019. Tra i vincitori del concorso anche Pamela Diamante
17/05/2019
Sull'isola greca di Delo sbarcano le opere di Antony Gormley
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Con le residenze del Resort di Antonello Colonna, l’arte arriva nelle campagne romane

   
   
 
Con le residenze del Resort di Antonello Colonna, l’arte arriva nelle campagne romane
pubblicato

A soli due passi dal caotico centro storico di Roma, si trova l’Antonello Colonna Resort-Labico. Un insieme di linee rette e piani geometrici compongono la dinamica architettura dello stabile, realizzata dallo studio di Aniello Tasca, coniugandosi alla campagna romana che la cinge tutt’intorno. Qui cucina, natura e arte si fondono sotto la voce della convivialità, tra modernità e tradizione. Gli odori e i colori che lo caratterizzano saranno fonte d’ispirazione per gli artisti protagonisti del programma di residenza artistica "ZOLLE”, nato dalla collaborazione tra il noto chef stellato Antonello Colonna e Carlotta Mastroianni, Art Advisor e fondatrice della piattaforma web ADA. 
«Una residenza d’artista che si differenzia dalle altre – ha sottolineato il curatore Lorenzo Rubini – perché l’obiettivo è quello di far interagire gli artisti con il proprio territorio, affinché le opere formalizzate abbiano come focus il rapporto uomo-natura. Lavori realizzati sulla base di un linguaggio nuovo, ricco e ispirato». Il progetto intende sostenere il lavoro di artisti emergenti nati nella regione Lazio, attraverso un programma di residenze a contatto con la natura, per una durata di 20 giorni, all’interno del Resort di Labico. Tale esperienza darà l’opportunità di riallacciare la liaison tra la natura e l’uomo con l’obiettivo di creare delle opere che verranno poi esposte, insieme a un’accurata selezione della precedente produzione dell’artista, al fine di dare una panoramica del suo percorso creativo. Questo ciclo di residenze durerà fino a novembre e vede come prima protagonista Alice Paltrinieri, in mostra dal 24 marzo al 26 maggio, poi sarà la volta di Viola Pantano, dal 12 giugno al 12 agosto, e di Donatella Spaziani, dall’8 settembre all’8 novembre. 
«Alice qui ha scoperto odori che gli mancavano e su questi ridisegna la propria memoria che si unisce a quella collettiva, quella del fruitore», ha continuato Antonello Colonna. Ed ecco che lo spazio e le opere della Paltrinieri entrano in connessione giocando attraverso sculture specchiate e quadri dalle tonalità scure arricchiti da chiari e delicati segni, capaci di indagare una realtà che ci sembra distante ma che in verità bisogna solo riscoprire. (Valentina Muzi

In home: ZOLLE – Antonello Colonna Resort, installation view, photo credits Photosintesi 
In alto: ZOLLE – Antonello Colonna Resort, Resort Detail, photo credits Photosintesi
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram