Storia e destino delle sale cinematografiche di Milano. Se ne parlerà in un convegno 3089 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Storia e destino delle sale cinematografiche di Milano. Se ne parlerà in un convegno

   
   
 
Storia e destino delle sale cinematografiche di Milano. Se ne parlerà in un convegno
pubblicato

Da un decennio a questa parte, il cinema, che è il luogo in cui si riuniscono le arti, le tecniche, le attività produttive e distributive dietro alla realizzazione ogni film, non è più considerato come una realtà organica nel tessuto urbano. Tuttavia, ci sono sale che, pur dismesse o abbandonate, rivelano ambienti disponibili per nuove ipotesi progettuali. È questo uno degli argomenti al centro del Convegno nazionale organizzato dal dipartimento di architettura e studi urbani, che si svolgerà giovedì, 23 maggio, al politecnico di Milano. 
Nel corso del Novecento, i cinema milanesi costituivano una presenza tangibile nei luoghi urbani, in particolar modo nei quartieri periferici dove rappresentavano uno dei pochi luoghi di aggregazione sociale e promozione culturale. Per diversi motivi, dalla costruzione dei multiplex allo sviluppo delle piattaforme online, fino alle dinamiche del mercato immobiliare, molti cinema si sono ritrovati costretti a chiudere i battenti o a trasformarsi e ciò ha portato alla perdita di un patrimonio architettonico rilevante, in molti casi legato alle vicende dell’architettura italiana. Obiettivo è organizzare, per tappe, un dialogo interdisciplinare sulle sale cinematografiche di Milano, mirato ad approfondirne l’aspetto storiografico, nonché il ruolo nella connotazione dello spazio urbano. 
Il convegno, il cui comitato scientifico è composto da Giovanna D'Amia (Politecnico di Milano), Elena Mosconi (Università di Pavia), Eleonora Roaro (Università di Udine), Luca Tamini (Politecnico di Milano), si propone di coinvolgere storici dell’architettura e della città, professionisti, progettisti, pianificatori, storici del cinema, sociologi, registi, operatori cinematografici e altri soggetti, interessati al passato e al destino delle sale milanesi e dei loro pubblici. 
Il programma prevede tre momenti: dalle 10 alle 11.30, "Gli spazi del cinema oggi tra sviluppo e abbandono”, dalle 11.30 alle 13, "L’architettura delle sale cinematografiche milanesi”, dalle 14.30 alle 16.30, "Il cinema come spazio sociale: un percorso storico”, dalle 17 alle 18, tavola rotonda su "Luoghi del cinema e spettatori oggi: scenari e prospettive”; infine, dalle 20.30 alle 23, al MIC-Museo Interattivo del Cinema, proiezioni di Mexico! Un cinema alla riscossa, di Michele Rho, 2017, e di Era la città dei cinema, di Claudio Casazza, 2010. (Carlotta Casolaro

In alto: Cinema Capitol
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram