Verde Firenze. GreenVernissage a Ponte Vecchio 3094 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/02/2019
La Reggia di Versailles come non l'avevate ancora vista. In 3D
15/02/2019
Tutte le poesie di Kandinskij, in un nuovo volume a colori
14/02/2019
Tecnologia in gioco, per l’arte. Una conversazione all’Accademia di Verona
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Verde Firenze. GreenVernissage a Ponte Vecchio

   
   
 
pubblicato

Francesco Carone, teschioTutto verde. Soffitto, pavimento, pareti. Inaugura venerdì 11 aprile, nella galleria di Isabella Brancolini proprio di fronte a Ponte Vecchio, il nuovo intervento artistico di Francesco Carone giovane artista senese già alla sua terza mostra personale.
Per riflettere sui temi della morte, della mutazione continua e anche del gioco, Carone ha ricreato un ambiente all'interno degli spazi della galleria che, per l'occasione, cambia addirittura nome e diventa GreenGallery.
E venerdì sera, mentre anche la gallerista verrà costretta a tingersi i capelli di verde e ad indossare rigorsamente greenlook, a tutti i presenti (che sorseggeranno solo cocktail ed appetizer -olive, capperi ed anche gelato al pistacchio- color smeraldo) verrà distribuito un poster/multiplo (vedi foto in questa pagina). Verde naturalmente.


FRANCESCO CARONE - GREENGALLERY
Galleria Isabella Brancolini Artecontemporanea, Lungarno degli acciaiuoli 4 (ponte vecchio), opening e greenperformance venerdì 11 aprile dalle ore 19, isabella@isabellabrancolini.it, www.isabellabrancolini.it, aperto
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Francesco Carone, Isabella Brancolini
 

13 commenti trovati  

14/04/2003
Alf
Premesso che non ho visto la mostra, non credete che sarebbe meglio mettersi a discutere su Carone? Se qualcuno non lo digerisce, dica perché. Credo che i giudizi debbano essere motivati, altrimenti non c'è dialogo.

14/04/2003
sempre io
dear Tonelli, a parte il fatto che sono entrato ed uscito nel giro di tre dico tre minuti. Non conoscendo nessuno non avevo stimoli ed interessi a rimanere. E poi cosa potevo fare, mettermi a cercare qualcuno per dirgli come la pensavo ? Le feste sono tali se nessuno le va a sciupare. Non vado in giro pieno di merda e con i nervi a fior di pelle cercando uno qualunque con cui rifarmela. Prendo tutto molto sul ridere, anche se non sembra. Mi fa piacere che a Firenze siano aperte queste due nuove gallerie, Brancolini e Bagnai, ma quando ci sono cose che non mi piacciono in qualche modo le dico. Cerco di farlo più con la pittura(in generale), ma alle volte qualche polemica a parole mi scappa. E poi sotto mentite spoglie...mi sono presentato con una esclamazione: muah! Altra cosa: infamare, tse. Qui l'unico ad essere stato infamato con i fiocchi sono stato io: questo personaggio ha le spalle ben coperte con le mostre che fin'ora ha fatto, compresa questa, perciò gli rimbalzano assai le mie parole, se mai le verrà a leggere. Quando si è a quei livelli scivola tutto di dosso. Di una cosa sono contento, che il caro detective zero zero beppe stia venendo di continuo, sembra gli ci voglia veramente poco per godere. Almeno a qualcosa sono riuscito.

13/04/2003
Serge
Mi piacciono le cose di Alessandro Costantino, anche se ci lavorerei un po' su ancora, certe cose si possono sviluppare in modo molto interessante. Mi spiace si sia incazzato tanto.

13/04/2003
bruco
si ma sarebbe carino che pirs brosman intervenisse a smascherare anche altre anonime squalliderie. aihmè...

13/04/2003
tonelli
caro amico,

leggo solo ora dopo una domenica di riposo le cose che scrivi. Mi domando: ma perché non hai espresso la tua opinione durante l'inaugurazione (capisco che era pieno di gente, ma i vernissages sono fatti per chiacchierare e confrontarsi) invece di mettere un commento da artista invidioso in forma anonima? Impiega le tue energie per sviluppare al meglio il tuo lavoro piuttosto che ad infamare sotto mentite spoglie (ma che squallore!) i tuoi colleghi: vedrai che anche tu riuscirai in questo modo ad avere chi investe soldi ed attenzioni su di te. Buon lavoro.


13/04/2003
pierce brosnan&halle berry
Il pittore, smascherato, ha rosicato. firmato 007

13/04/2003
bruco
Non è vero quello che scrive muah!
la gente sembrava più che felice di sostare a vernissage brancolini.
a firenze, venerdì 11, l'unico posto da cui fuggire era la biagiotti! ahimè...


13/04/2003
Alessandro
sì, non ci sono dubbi, Alessandro Costantino è proprio un cretino. E' talmente fava che continua a venire qua e credere si tratti di roba seria. Complimenti per le vostre ricerche. Almeno non sono il solo. O forse Marta era una vostra provocazione?
Certe mostre sono schifose, lo ripeto, specialmente questa verde. Dipingo (pare che l'investigatore la reputi cagata la mia pittura, d'accordo, accetto tutto) e ritengo siano davvero buttati ai maiali energie e soldi per certi pseudo-artisti come questo verde.
Fin'ora mi stavano sul cazzo quelli che offendono questo sito perché vi sono ospitati non apprezzando il lavoro di quelli che ci lavorano (webmaster, direttore e coloro che scrivono gli articoli). Non sono riuscito a capire il motivo di questo continuo sputare sul piatto in cui mangiano. Adesso invece non gradisco più il lavoro di questo sito. Siete riusciti a farmi andare di traverso la stima che avevo per voi. Per quel che ve ne può fregare, visto che sono un pessimo pittore.
Good bye, sono “pieno di livore”. Fatte abbastanza risate ? Se andate nel mio sito www.costantinoarte.it ne potete fare altre.



13/04/2003
Eva Garulli
ammàppela!!...sta a vedere che prima o poi smascherano pure me!! :P

13/04/2003
pierce brosnan&halle berry
dopo brevi investigazioni domenicali abbiamo scoperto il motivo di tanto livore. Per la serie AGENTE 007 - L'INVIDA PUO' ASPETTARE. L'autore dei commenti è il grande artista A.Costantino (fatevi due risate su: http://a.costantino.exibart.com, così capite perché è così incazzato). Abbiamo tutti i tabulati che possiamo fornirvi.

13/04/2003
muah !
se ci sei stata lo puoi dire sì ! Ho visto delle facce che si guardavano intorno come dire "ma possibile che son venuto qui a 'sta cagata? ", altre che non sapevano come fare ad andar via.
Ma non possiamo dirlo apertamente, perché altrimenti veniamo accusati di "non capire", di non essere abbastanza intelligenti, di non avere la giusta "cultura". Ma io mi domando, come si fa a spendere tutti quei soldi, tutte quelle attenzioni, ecc. per organizzare una roba del genere? E pensare che Tonelli c'è dentro fino al collo, l'ha seguito lui questo tipo qui. Forse errori di gioventù...


12/04/2003
Marta
ma... sbaglio o è una grandissima cagata? Si può dire cagata su questo sito?... anzi diarrea.. che è più probabile che sia verde.

11/04/2003
Wallis and Futuna
Ahah....
Ecco che fine hanno fatto le capuzelle di Rebecca Horn.


Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram