3126 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
recensioni
rubriche
i commenti alle notizie

Ecco i commenti dei lettori alle notizie, ai video ed ai blog di Exibart. Tutti possono inserire commenti e riflessioni in calce alle notizie del giornale. Si possono creare dibattiti, si può dire la propria opinione in accordo o in disaccordo con il giornalista che ha firmato l'articolo o con gli altri commentatori. Naturalmente tutti i commenti verranno vagliati dalla redazione che deciderà autonomamente e inappellabilmente se pubblicare o meno.

vai ai commenti dei blog


46128 commenti trovati  -  pagina 1 di 1846
24/05/2017
Ippolito, Roma, Italia
Bravo Ludo mi sei piaciuto, è forte questo scultore !
Questo è un commento alla notizia...

24/05/2017
Annadefaziosiciliano
Home Page: http://Aggiunta
Il progetto è stato promosso dalla galleria Aa29 Caserta Milano
Questo è un commento alla notizia...

23/05/2017
Stefano Piraccini
Scusami tanto, ma dove sta scritto in questo articolo che quello della Germania è un padiglione economico?
Questo è un commento alla notizia...

22/05/2017
JlZAlN0
Home Page: http://jizaino.ml/
Articolo dal titolo gustoso, ma che svanisce citando due che per conservare una dignità d'artista giocano ipocritamente a fare gli anti-capitalisti contro quel mercato in cui hanno comunque preso posto. Tanto per fare un esempio, per il primo, in ambito di stampa fotografica, l'uso di esporre opere-copia senza valore di mercato è prassi comunissima, per necessità prettamente di sicurezza e contro il danneggiamento; mentre per il secondo, se è davvero contro quel mercato, perché non annulla i contratti coi galleristi che lo hanno portato alle aste elitarie e non prova a vendere le sue opere su web come migliaia d'altri? Lo web (attualmente, ma ancora per poco) è l'unica alternativa anti-capitalista: collezionisti, siate voi a rovesciare i tavoli nel tempio e comprate direttamente dagli artisti! Bisogna educare i collezionisti.
Questo è un commento alla notizia...

20/05/2017
Tonio, Italia
Cara Micol di Veroli, il padiglione Germania non é assolutamente un progetto a basso costo. Si tratta di quasi tre milioni di euro di produzione. E bisognerebbe averne cognizione, soprattutto come addetti ai lavori!
Questo è un commento alla notizia...

20/05/2017
adriana polveroni, ROMA
Che bel pezzo, Micol! Brava e grazie Adriana
Questo è un commento alla notizia...

18/05/2017
Patrizia, Roma
L'Italia è un paese strano, la cronaca si confonde con la storia e la storia di Lucrezia Borgia, quella basata sulle fonti, non racconta che sia mai stata l'amante di suo padre, la madre si chiamava Vannozza Cattanei e non Giovanna. Per favore, prima di continuare a tramandare leggende solo per sollecitare la fantasia popolare, attingete a fonti documentate (Maria Bellonci ad Esempio con il suo libro su Lucrezia) e provate a pensare che Lucrezia è stata una donna e non un 'personaggio' da fumetto. Raccontiamo la storia... Grazie
Questo è un commento alla notizia...

17/05/2017
michele, trapani/ita
Italia povera e, come sempre, pronta a "sparare" su qualunque cosa non sia allineata allo establishment dei potenti (leggasi critici d'arte). L'opera di Quinn è simile a tante altre opere tendenti a creare un impatto emozionale con la realtà, cosi come accade nelle innumerevoli città d'arte del Mondo! Chi parla di "orco mascherato di bianco etc" ha solo un legame preciso: quello con la cultura di ruskiniana memoria, dove nulla deve accadere e nulla deve cambiare... Ma a ben pensarci anche il grande Tomasi di Lampedusa la pensava cosi!
Questo è un commento alla notizia...

15/05/2017
LUCA ROSSI
Home Page: http://www.lucarossilab.it
La coerenza con il laboratorio stile Frankestein di Cuoghi voleva che si dedicasse a Cuoghi tutto il Padiglione. Il video di Adelita appare troppo accessorio, come anche il tema....a parte i tarocchi di magico ho visto poco dentro al padiglione Italia. Calò crea, da oscure fondamenta, una sorta di arca di Noè....astronave....il titolo Senza titolo (la fine del mondo)...come dire se proprio vogliamo ve volgi dare na chiave de lettura. Quasi uno slancio narrativo in un lavoro spesso chiuso su se stesso e cupo. Troppo.
Questo è un commento alla notizia...

14/05/2017
Sandro Bongiani, Salerno
Home Page: http://www.collezionebongianiartmuseum.it
Nichilismo fine a se stesso che non aggiunge e non toglie niente di nuovo a ciò che siamo. Praticamente Art Park a Venezia.
Questo è un commento alla notizia...

14/05/2017
ciccio grosso, marzi italy
political correct
Questo è un commento alla notizia...

11/05/2017
Dario, Italia
Ma davvero avete bisogno di un'opera d'arte per riflettere sul migrazionismo dei nostri tempi, sulle sue conseguenze? Ed è veramente compito dell'artista essere così promiscuamente attaccato alla cronaca? Prossime opere tutte ispirate dal tg1?
Questo è un commento alla notizia...

04/05/2017
franco, bologna
Home Page: http://www.francofranceschi.it
che la Turchia, esecutrice dell'eliminazione del Popolo Armeno nell'ordine di decine di migliaia di individui, bambini, donne, uomini, senza per altro avere mai ammesso che il "fatto" sia esistito, eriga un museo-mausoleo in onore di 250 militari che hanno difeso il regime di Erdogan è anacronistico come e più della Turchia stessa. Sono decisioni degne dei migliori despoti da Saddam a Hitler, da Mussolini a Stalin, da Pol Pot a Kim-Jong un. La mania monumentale prende ogni despota dall'inizio della storia e questa di Erdogan è una decisione che non stupisce
Questo è un commento alla notizia...

03/05/2017
doattime, cuneo
Home Page: https://doattime.blogspot.it/
Che ridicola questa finta lotta con D.Trump; alcuni dei più importanti collezionisti americani di arte contemporanea sono stati suoi sostenitori, cosa fanno a Frieze non li fanno entrare?
Questo è un commento alla notizia...

02/05/2017
JlZAlN0
Home Page: http://jizaino.net16.net/
Abbiamo bisogno di collezionisti che comprino ciò che non amano? Persone mosse da tale mentalità stanno distruggendo, anzi hanno già distrutto da tempo l'Arte e gli artisti. Questo signore, che ha scritto tale libro, è solo un protettore degli investimenti fatti proprio da questo sistema speculativo, che non ha niente a che fare con l'Arte, il quale a causa della propria avidità e disinteresse per l'Arte, si ritrova attualmente con un pugno di mosche, quindi cerca di contagiare la propria malattia ad altri, con pubblicazioni come questa, tentando di disfarsi del proprio fardello di non-amore. Invece i più grandi collezionisti che hanno la fatto storia dell'Arte, sono avulsi da questa mentalità; questi hanno acquistato opere secondo il loro gusto o per supportare un pensiero, conservandole gelosamente, non per mercanteggiarle. Il mercato dell'arte è per chi ha necessità di guadagnare dei soldi con la compravendita, mentre il vero Collezionismo è per chi se lo può permettere.
Questo è un commento alla notizia...

02/05/2017
doattime, cuneo
Home Page: https://doattime.blogspot.it/
I progetti curatoriali in queste ultime edizioni di Documenta sono stati molto presuntuosi nel voler rivelare aspetti che in realtà poco conoscono e che spesso fraintendono per una mancanza di reale percezione della realtà sociale. Il progetto della prossima Biennale mi pare più tranquillo nel voler mettere in risalto l'arte in ciò che essa è espressione creativa, lasciando da parte le inutili filippiche para social-culturali. La bellezza della varietà di eventi e di espressioni è poi una carta vincente che la Biennale, con i tantissimi padiglioni, per fortuna ha conservato lasciando la libertà di espressione (quella vera, che non decide a priori che cosa è come troppo spesso fanno i curatori che agiscono a volte più per "interessi" (relazionali /economici) che per una vera capacità culturale).
Questo è un commento alla notizia...

01/05/2017
Valeria Franchi, Cagliari /italia
Home Page: http://@artevaleriafranchi
Arte terribilmente contemporanea, mai come in questo momento storico la solitudine non è una scelta ma una condizione. La fotografia ha questo compito immortalare per far riflettere.
Questo è un commento alla notizia...

26/04/2017
Nastasia, Imola
sembra essere una mostra interessante, peccato non averlo saputo prima..
Questo è un commento alla notizia...

22/04/2017
LUCA ROSSI
Home Page: http://www.lucarossilab.it
Francesca Grilli continua questo "smart relativism", cose a caso..oggi i falchi, domani i tarocchi, passato domani quel libretto trovato al mercatino dell'antiquariato.....un relativismo mortificante che va benissimo per usare l'arte come volano pubblicitario, per spot pubblicitari sofisticati. Alla fine si tratta di vendere cappe fumarie. La totale assenza di meritocrazia non poteva che investire anche il piccolo sistema dell'arte nostrano.
Questo è un commento alla notizia...

20/04/2017
Ravecca Massimo
Le mani di Gesù dipinte da Leonardo da Vinci nel Cenacolo, uniche nel dipinto, una con la palma verso il basso e l’altra verso l’alto indicano che Gesù era ambidestro come naturalmente era Leonardo e in parte Michelangelo Buonarroti? Gesù, Leonardo e Michelangelo avendo avuto un'intelligenza simile avevano un volto somigliante verso il termine della vita. Cfr. ebook/kindle: Leonardo e Michelangelo: vita e opere.
Questo è un commento alla notizia...

19/04/2017
daniela trincia, Roma
La separazione dei genitori l'ha portata a vivere diversi anni in francia, insieme alla mamma e alla nonna e la frequentazione non assidua col padre era anche dovuta al fatto che il padre non solo non voleva avere contatti con la famiglia ma era dedito al gioco e all'alcool e si era anche risposato. Al suo rientro a New York nel 1938 ha frequentato Jeanne Bertrand una delle più eminenti fotografe del Connecticut. Sicuramente ha dovuto affrontare diverse ristrettezze economiche, ma l'aiuto di parenti l'hanno vista intestataria di alcuni lasciti ed eredità che sicuramente le hanno consentito di poter affrontare dignitosamente alcune difficoltà: forse è un po' azzardato dire che fosse povera, se non altro per quanto spendeva per l'acquisto delle pellicole. La madre, morta quando lei aveva 49 anni, non ha di certo amplificato la sua solitudine, giacché da tempo lavorava come bambinaia. E non tutti i bimbi che ha allevato la ricordano nel migliore dei modi, anzi. Negli anni in cui ha vissuto non si deve dimenticare il manifesto del Gruppo f/64, cui sicuramente lei ha avuto accesso e che ha abbracciato. Volge lo sguardo in alto perché utilizza una Rolleiflex e di conseguenza è ovvio che il suo sguardo sia verso l'alto. Per i fotografi, come del resto anche per i pittori, era abbastanza frequente farsi degli autoritratti che non possono assolutamente paragonarsi agli attuali selfie, se non altro a partire dall'intento. Non video ma 8mm a colori che in qualche modo ripetono quanto riprendeva negli scatti e la sua curiosità.
Questo è un commento alla notizia...

18/04/2017
Candidato per MAMbo
Da parte mia posso testimoniare che il colloquio, al quale ho partecipato, è durato cinque minuti. (Per affidare un incarico importante come la direzione di cinque musei credo che una conversazione di almeno un'ora sia indispensabile...) L'unica domanda che mi è stata rivolta è: lei ha potuto seguire in questi anni gli sviluppi dell'arte contemporanea in Italia? Tutto qui. Nessun interesse per la valorizzazione del patrimonio storico, nemmeno un cenno alla collezione Morandi, straordinaria ricchezza "dimenticata" della città, nessuna domanda su progetti e visioni strategiche per il museo. Oltre al legame di Balbi con Francesca Bruni, vorrei sottolineare la sua ben nota amicizia con Fabiola Naldi, che qualcuno mi aveva indicato come colei che avrebbe "deciso tutto". Aveva infatti suggerito lei Letizia Ragaglia come membro esterno della commissione, ed era presente in sede di colloqui, naturalmente solo per alcuni candidati. Ancora una volta, quindi, un concorso già deciso a priori... Ma allora perché continuare a fare queste farse? Una "chiamata diretta" non sarebbe più ragionevole, economica e dignitosa per tutti?
Questo è un commento alla notizia...

15/04/2017
Paolo Mozzo , Verona
Home Page: http://www.artantide.com/news_Articolo?idArticolo=1518
Articolo lucido e coraggioso che condivido in pieno. Credo che, come nel Quarto Stato di Pelizza da Volpedo, un nutrito gruppo di artisti e intellettuali che credono nella forza dell'arte che si batte per il cambiamento, dovrebbe marciare compatto per non farsi assorbire da un sistema autoreferenziale in cui l'economia appiattisce ogni contenuto. Anche quando le lusinghe sono proprio di stampo economico. Brava.
Questo è un commento alla notizia...

12/04/2017
doattime, cuneo
Home Page: https://doattime.blogspot.it/
Oggi una bella giornata con questo bel progetto ricco di stimoli e ben articolato
Questo è un commento alla notizia...

12/04/2017
doattime, cuneo
Home Page: https://doattime.blogspot.it/
Questa Documenta, come la precedenti ultime tre edizioni, si perdono nella preparazione di macchinose riflessioni scimmiottando la notevole X che fu innovativa e che ora è diventata una prassi inutile, condivido la tristezza percepita dalle opere prive di presente e soprattutto capaci di essere consapevoli dei grandi cambianti attuali e prossimi, chissà forse a Kassel...
Questo è un commento alla notizia...

Pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>
trovamostre
@exibart on instagram