in fumo_vitamina f - Canicola: dopo la rivista arrivano i libri 3162 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

in fumo_vitamina f
Canicola: dopo la rivista arrivano i libri

   
 Una delle realtà più interessanti tra le riviste autoprodotte uscite negli ultimi due anni. Fondata nel 2005, propone con cadenza semestrale le tavole di alcuni fumettisti già noti al pubblico come Andrea Bruno e Davide Catania, accanto a esordienti come Giacomo Monti e la giovane finlandese Amanda Vähämäki. E ora arrivano i libri... davide calì 
 
pubblicato
Amanda Vähämäki, fumettista finlandese classe ‘81, ha firmato il primo libro di Canicola, Campo di babà, uscito l’anno scorso, mentre arrivano ora due nuovi volumi.
Brodo di niente di Andrea Bruno raccoglie la storia pubblicata a puntate su Canicola fin dal primo numero. Con il suo bianco e nero sporco e a tratti un po’ indecifrabile, Bruno racconta di una strana guerra civile, che si combatte contro un esercito di preti. Tra le rovine della città si muovono i partigiani di una guerra incomprensibile fatta di bombe nei teatri e rifugi nei boschi. L’album ricorda molto l’atmosfera di un altro bel libro a fumetti sul tema, Appunti per una storia di guerra di Gipi. Una pagina di Brodo di niente, di Andrea BrunoAnche lì tre ragazzi si muovevano sullo sfondo di una non meglio precisata guerra civile, fatta di scontri improvvisati tra milizie sconosciute, fughe, spostamenti da un paese all’altro per uccidere e rubare. Come Gipi, nemmeno Bruno spiega le ragioni di questa guerra, il perché è scoppiata, ma forse non è fondamentale saperlo. Forse non è necessario nemmeno sapere se quella dell’esercito di preti è solo una trovata o la più consapevole accusa verso un clero che, negli ultimi anni, sembra effettivamente aver dichiarato guerra al resto del genere umano.
La morte alle calcagna di Marko Turunen, tradotto da Amanda Vähämäki, conferma l’idea che i fumettisti finlandesi sono persone piuttosto atipiche. Con le sue tavole in verde acido e marrone scandite in due vignette, Marko ci mostra piccoli istanti di vita quotidiana di Intruso e G-Grattugia, in cui realtà e sogno si mescolano tanto che da distinguere con difficoltà l’uno dall’altro. Nel complesso è un libro spaesante ma affascinante, in cui si respira l’aria ferma di un’estate canicolare che sembra prepararsi con lentezza alla telefonata che comunicherà a Intruso che J-Cat, un amico d’infanzia, è morto.

articoli correlati
Fumetti Self Service
Da Tampere a Bologna
Fumetti sotto la stella di Sirio

davide calì


Andrea Bruno - Brodo di niente
Canicola, Bologna 2007
Pagg. 64, b/n, € 12
Marko Turunen - La morte alle calcagna
Canicola, Bologna 2007
Pagg. 88, colori, € 12
Info: la scheda dell’editore


[exibart]


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di davide calì
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Andrea Bruno, Davide Catania, Gipi
 

trovamostre
@exibart on instagram